Francesco GalliSono nato a Lucca nel 1958, lavoro nel campo della grafica e del web design come libero professionista, vivo a Bologna.

La passione per l’immagine fotografica nasce all’epoca degli studi effettuati presso l’ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche) di Urbino e si concretizza in alcune mostre personali e collettive a Torino, Rimini e Lecce negli anni ottanta.

L’interesse per l’immagine continua per esigenze professionali, ma la fotografia “attiva” rimane in disparte per essere riscoperta in anni recenti con l’avvento del digitale.

La fotografia digitale, nonostante abbia dei limiti rispetto a quella tradizionale, è pratica, divertente ed estremamente immediata.

Web Design in ItalyNel 2004, su iniziativa del magazine online yo-yoll.net, ho curato, insieme a Monica Nannini,  la pubblicazione del volume Web Design in Italy 0.1, edito da Happy Books di Modena, il primo annual dedicato al web design italiano, uno strumento di lavoro che ha permesso di far conoscere e confrontare tra loro le realizzazioni nazionali di maggiore interesse, monitorando lo stato dell’arte del web design italiano.

Nel 2009 ho ripreso anche l’attività espositiva con il ciclo Dissolvenze con due mostre personali alla Galleria Magma arte contemporanea di Bologna e presso l’ex Convento di San Francesco a Bagnacavallo (Ravenna).

Che fine hanno fatto le Trabant?Inoltre, in occasione del 20° anniversario della caduta del Muro di Berlino, ho pubblicato il volume fotografico, edito in proprio, Che fine hanno fatto le Trabant?, che racconta la storia della popolare vettura dell’est Europa.

Nel 2011 ho presentato la serie Giochi d’acqua nella nuova Galleria Paoletti in Piazza Maggiore a Bologna, storico negozio di articoli fotografici, che ha intrapreso una intensa attività espositiva.

Nel 2016 una nuova mostra personale, Riflessioni sonore, omaggio alla musica e in particolare al jazz, alla Galleria Gomma Bicromata di Porretta Terme (Bologna).