Il castello fiabesco del Conte Cesare Mattei

Non è un disegno di Escher ma il soffitto della “Cappella”, una delle stanze della Rocchetta Mattei, castello in stile moresco-medioevale edificato dal Conte Cesare Mattei, a partire dal 1850, sull’Appennino bolognese.

Cesare Mattei nacque a Bologna l’11 gennaio 1809 da una famiglia agiata. Cresciuto in un ambiente di intellettuali, si dedicò attivamente alla politica, sino ad essere eletto deputato al Parlamento di Roma nel 1848.

 

 

Abbandonata la politica iniziò a dedicarsi allo studio della medicina e decise di costruire, su terreni di sua proprietà dove sorgevano le rovine dell’antica rocca di Savignano, un castello ispirato all’architettura moresca, mescolando vari stili.

Rinchiuso nel suo castello fantastico, dedicò quasi tutta la vita allo studio e alla pratica di una scienza medica empirica, la Elettromeopatia, basata sull’assunzione di preparati somministrati con posologia omeopatica, di derivazione erboristica.

Tra il 1860 e 1880 ottenne un grande seguito, specialmente tra i nobili e le teste coronate di tutta Europa che andavano a curarsi nel suo castello da fiaba.

 

MappaApprofondimenti

 

Rocchetta Mattei
Riola di Vergato (Bologna)