Meraviglie alle porte di Firenze

Uno dei parchi più grandi della Toscana, a pochi chilometri da Firenze, il Parco di Pratolino è riconosciuto, dal 2013, patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco.

Voluto da Francesco I dei Medici, che, nel 1567, affidò il progetto al famoso architetto e ingegnere Bernardo Buontalenti per farne un “parco delle meraviglie” con giochi d’acqua, teatrini di automi azionati dall’energia idraulica, labirinti e grotte artificiali che, purtroppo, nel tempo si sono quasi completamente persi.

 

 

Tra le sue meraviglie ancora intatte il Gigante dell’Appennino, opera del Giambologna, la grotta di Cupido e la fontana del Mugnone e la Cappella, progettata, sempre dal Buontalenti, nel 1580.

È conosciuto anche come parco di Villa Demidoff, dalla famiglia di industriali di origine russa che l’acquistò nel 1872.